5 consigli per scegliere le calzature sportive

Come scegliere la scarpa perfetta per allenarsi, in tutta comodità e salute

Lo sport è parte imprescindibile di una vita sana. Ma, qualsiasi tipo di allenamento si scelga, è importante non sbagliare equipaggiamento, a partire dalle scarpe. Le calzature infatti sono fondamentali per non incorrere in traumi, posture scorrette, vesciche o micosi del piede e dell’unghia.

Ma come si sceglie la calzatura sportiva perfetta?

Ad ogni sport, la sua calzatura

Non tutte le “scarpe da ginnastica” sono adatte per allenarsi. Infatti, spesso si utilizza questa dicitura per definire una generica scarpa da tempo libero o da passeggiata. Invece, la scarpa per lo sport va scelta in modo molto preciso, a seconda della tipologia di training che si ha intenzione di praticare.

Nei negozi di calzature sportive, è possibile trovare la giusta consulenza in merito, ed essere guidati nella scelta in modo corretto.

La misura della scarpa sportiva

Come per ogni altra tipologia di calzatura, è bene scegliere la misura perfetta per il proprio piede. In caso contrario, i rischi sono numerosi: piccoli traumi alle dita, micosi della cute del piede, onicomicosi, ispessimenti e calli.

In linea generale, comunque, le scarpe sportive ideali non devono essere troppo piccole, per garantire la corretta traspirazione del piede, ma nemmeno eccessivamente grandi, per evitare che il tallone “sfugga” durante il movimento.

Nello specifico, il tallone deve restare ben posizionato nella scarpa, mentre le dita e la punta del piede devono essere liberi di muoversi all’interno della calzatura. Se i piedi sono diversi tra loro, condizione non così rara, è bene scegliere le calzature nel numero tra i due più grande.

La suola

La suola è una delle parti clou della scarpa sportiva. Una suola inadeguata al tipo di attività fisica, infatti, può causare diversi traumi al piede durante l’allenamento, come cadute, adozioni di posture scorrette, fino addirittura a traumi della colonna vertebrale.

Chi corre, per esempio, dovrà optare per una calzatura da running ben ammortizzata in modo da non sollecitare violentemente le articolazioni della caviglia e degli arti inferiori in generale, mentre chi pratica trekking, dovrà scegliere una scarpa ad hoc e che sappia tenere ben ferma la caviglia, scongiurando così cadute e distorsioni sui percorsi più accidentati.

La qualità

Riguardo all’equipaggiamento sportivo, la calzatura ricopre il ruolo più importante. Per questo motivo, è bene non fare economia e non puntare al facile risparmio. È fondamentale che la calzatura sportiva sia di ottima qualità e che venga sostituita ai primi segni di usura, soprattutto se l’usura è visibile sulla suola.

Lo stesso ragionamento va applicato nella scelta della calzatura sportiva per i bambini: anche se i piccoli crescono velocemente, è indispensabile che la qualità sia messa al primo posto e che la scarpa sia prontamente sostituita quando inizia a diventare stretta o corta. Anche in questo caso, la scarpa “abbondante” non è indicata e può diventare persino pericolosa durante lo svolgimento dell’attività fisica.

Il materiale e la leggerezza

Tra le caratteristiche clou delle calzature sportive ideali, troviamo sicuramente il materiale e la leggerezza della scarpa. Per quanto riguarda il materiale, è importante privilegiare i prodotti realizzati con materiale tecnico: la scarpa giusta garantisce la traspirazione in ogni sua parte a contatto con il piede, non si rovina al contatto con l’acqua o esposta al sole, non provoca prurito o reazioni allergiche.

Inoltre, la calzatura sportiva non deve essere pesante ma, al contrario, sufficientemente leggera per agevolare al massimo la pratica dell’attività fisica e non affaticare le articolazioni. Anche la morbidezza è importante: una scarpa sportiva rigida ed eccessivamente dura può causare dolori e vesciche in tutto il piede.